glossario    

home page
recupero dati
riparazione file
procedura
costi e tempi
contatti
modulo richiesta
clienti
download
info tecniche
links
glossario

Glossario dei principali termini utilizzati in elettronica ed informatica

 

| A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M |
|
N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z |

Questa pagina contiene le voci da A a C

A

Access: programma per la gestione di database relazionali sviluppato da Microsoft.

Access Number: il numero di telefono attraverso il quale si accede al nodo Internet gestito dal proprio provider.

Access provider: fornitore di accesso a internet (tramite la connessione fisica con un host di Internet).

Accesso diretto: connessione permanente 24 ore su 24 con internet.

Accesso indiretto: connessione ad internet attraverso un host con accesso diretto alla rete.

Accesso Remoto: procedura che permette di connettersi ad un altro computer mediante un modem e una linea telefonica.

Account: conto, accredito, permesso di accesso. L’account, chiamato anche username, è composto generalmente da un nome utente e da una password. Viene utilizzato quando si vuole riservare l’accesso ad alcune informazioni o servizi, solo alle persone autorizzate. Nel caso, per esempio, degli indirizzi di posta elettronica, l'account, assieme al DN (Domain Name), contribuisce alla formazione dell'indirizzo.

Acrobat: il programma e la tecnologia sviluppata da Adobe per realizzare e distribuire documenti in formato elettronico nei quali l'impaginazione e i caratteri sono identici a quelli del documento originale.

Acronimo: sigla, utilizzata per ragioni di brevità, formata solitamente dalle iniziali di una frase.

ActiveX: la tecnologia a oggetti di Microsoft, per lo sviluppo di applicazioni per il WEB; dovrebbe consentire di ottenere animazioni ed effetti multimediali più fluidi attraverso internet.

ADA: linguaggio di programmazione di alto livello sviluppato dal dipartimento della Difesa americano negli anni 70, che trae origine sia dal Pascal che dal Modula-2.

Adattatore: scheda interna o dispositivo esterno, che permette a due sistemi di interagire. Spesso è una scheda inserita in uno slot, che consente di scambiare dati con i dispositivi per i quali non esiste alcun controller sulla scheda madre. Un adattatore SCSI ad esempio consente di collegare un dispositivo SCSI. Il termine viene spesso usato come sinonimo di scheda di espansione, o circuito stampato, ma può anche essere riferito a un particolare tipo di connettore fisico.

Address: nome per l'identificazione unica di una persona o un luogo. E' una stringa di caratteri del tipo: nomeutente@host.nome.tipo.

Agente di trasporto: programma per la trasmissione di messaggi e-mail.

Agente utente: programma per l'invio, la lettura, la catalogazione, la cancellazione, la stampa e l'inoltro di messaggi e-mail.

Agenti intelligenti: da Intelligent o smart agents: programmi preposti a funzionare da filtro tra l'utente delle reti e le informazioni che da esse arrivano. Cercheranno i dati di cui il loro "padrone" ha bisogno e, dopo aver memorizzato le scelte fatte da questi nel tempo, selezioneranno, sulla base del suo profilo di interessi, il prodotto informativo più adatto a lui.

AGP: acronimo di Advanced Graphic Port, il nuovo standard per un più rapido colloquio tra memorie e scheda grafica. Implementato sulle schede madri per Pentium II. A livello hardware è un connettore particolare affiancato parallelamente a quelli PCI.

AI (Artificial Intelligence): Branca della computer science che studia la simulazione dell'intelligenza umana da parte dei sistemi di elaborazione.

AIFF: ossia Audio Interchange File Format, un formato file audio per applicazioni professionali.

AIX: (Advanced Interactive Executive): Versione IBM del sistema operativo Unix.

Albero: è una struttura di dati simile ad una lista linkata (collegata) ma, a differenza di questa, ogni elemento può contenere i puntatori a due o più oggetti. Un classico esempio è la struttura delle cartelle (directory) secondo la quale sono organizzati i dati all’interno dell’HD. La cartella principale (radice) contiene un insieme di sottocartelle le quali possono, a loro volta, contenerne altre. Si viene quindi a creare una struttura che assomiglia appunto ad un albero nel quale ogni ramo si suddivide in altri rami più piccoli.

Algoritmo: insieme di regole o procedure ben definite da seguire in modo da ottenere la soluzione di un problema in un numero finito di operazioni. Un algoritmo può richiedere tipi di procedure o di istruzioni aritmetiche, algebriche, logiche ecc. Un algoritmo può essere più o meno complesso. Tutti gli algoritmi devono però portare ad una soluzione in un numero finito di operazioni.

ALGOL: linguaggio di programmazione di alto livello sviluppato nei primi anni '60. Il nome deriva da "Algorithmic Language".

Aliasing: effetto indesiderato che si ottiene quando si traccia una linea diagonale su un dispositivo hardware a bassa risoluzione. Il risultato è che una linea (o più spesso una curva) appare scalettata.

Allegato: in generale tutto quello che viene allegato a un messaggio di posta elettronica (vedi Attach e MIME).

Alt: serie di Newsgroups non ufficiali con argomenti non alternativi e poco tecnici sistema di ricerca per localizzare un file su Internet.

Amministratore di Rete (o di Sistema): è il responsabile della gestione di una rete. Il suo compito, di norma, è quello di provvedere all'installazione di nuovi dispositivi periferici di rete, di inserire o rimuovere utenti, assegnare password e risolvere i problemi di connessione e del sistema.

Analogico: indica il trattamento di un segnale effettuato seguendo (in modo analogo) il suo comportamento in natura. Si riferisce alle tecnologie di archiviazione o diffusione dei suoni, immagini, ecc. che non comporta una traduzione in file, cioè in numeri. È in contrapposizione con Digitale che indica invece una scomposizione di forme d'onda in numeri, ricostruite poi con un computer.

Anonymous FTP: i sistemi presso i quali è possibile prelevare dei file senza che sia necessario essere utenti registrati. L'identificativo generico utilizzato per gli utenti che si collegano a questi sistemi è, appunto, Anonymous.

ANSI: abbreviazione di American National Standard Institute, organizzazione che definisce gli standard in differenti settori industriali. Nel settore informatico indica, per esempio, il modo in cui i caratteri appaiono sullo schermo, come i computer comunicano tra di loro e così via.

Antialiasing: un procedimento che rende più morbidi i contorni di immagini e testi, che risultano così più naturali e leggibili.

Antivirus: particolare tipo di software che rileva, ripara, pulisce o rimuove dal computer i file che sono stati infettati da un virus informatico.

APACHE: Server Web (molto popolare e conosciuto) gratuito sviluppato su piattaforma UNIX. Viene utilizzato, di solito, su macchine Unix o Linux (ma ne esiste anche una versione Windows).

API: la sigla significa Application Programming Interface e si riferisce a una serie di convenzioni, per chi sviluppa software, che definiscono il modo in cui si deve richiamare una determinata funzione di un applicazione. L'uso di API comuni rende più omogenea l'interfaccia è più agevole l'interazione di programmi che altrimenti sarebbero molto diversi e distanti tra loro.

APL: linguaggio di programmazione popolare negli anni 60, usato principalmente nelle applicazioni scientifiche date le sue capacità matematiche.

APM: ovvero Advanced Power Managment, un insieme di specifiche hardware e software per la gestione intelligente e avanzata del consumo di energia dei computer.

Apple: una delle prime aziende produttrici di personal computer. Il Macintosh è stato il primo PC dotato di un’interfaccia grafica a finestre che permetteva di impartire ordini al computer grazie utilizzo del mouse.

Apple Talk: un protocollo per la trasmissione dei dati in rete creato da Apple.

Applet: il termine significa letteralmente "piccolo programma", sono particolarmente famosi gli "applet" sviluppati con il linguaggio di programmazione per il mondo Internet.

Applicazione: è sinonimo di programma. Si dice di qualsiasi software dedicata a un'attività specifica (videoscrittura, calcolo, gestione dati, giochi, etc).

Application framework: struttura software nell'ambito della quale un'applicazione viene eseguita. Di norma il programma di installazione di un'applicazione effettua operazioni come la modifica del registro di sistema, la copia del file eseguibile e installa gli elementi necessari all'esecuzione dell'applicazione, ovvero l'application framework.

ARC: Estensione dei file compressi con il programma PKARC.

Archie: programma per la ricerca e il reperimento di file disseminati in rete e scaricabili pubblicamente. Voi battete il nome nella stringa di ricerca e tentate alcuni percorsi lungo i quali cercare: quando il documento è individuato basterà cliccare per trasferirlo sul vostro disco fisso.

ARCHIEPLEX: E' un sistema molto comodo per accedere ai servizi archie di tutto il mondo, in quanto si utilizza direttamente all'interno del WWW e quindi risulta di impiego omogeneo rispetto a molti altri dei servizi di Internet. Si tratta, per dirla tecnicamente, di un gateway per il servizio archie sotto world wide web.

Archivio Zip: cartella con uno o più file zippati, ovvero compressi in formato zip. L'operazione è reversibile: un file compresso si può decomprimere usando lo stesso programma di compressione. Sebbene il formato .zip sia il più diffuso, esistono anche altri formati per la compressione dei file.

ARJ: Programma di compressione di file.

ARP (Address Resolution Protocol): Utilizzato per scoprire dinamicamente l'indirizzo fisico di basso livello dell'hardware di rete, corrispondente all'indirizzo IP di alto livello di un host dato. ARP è limitato ai sistemi fisici di rete che supportano pacchetti di trasmissione che possono essere uditi da tutti gli host della rete. E' definito nello standard STD 37, RFC 826.

Arpa: nasce alla fine degli anni '50 (Advanced Research Projects Agency) per volontà del Ministero della Difesa americana. I russi avevano mandato lo Sputnik in orbita e bisognava rispondere per le rime. Nel '69 partorisce Arpanet, l'antenata di Internet: doveva servire per assicurare le comunicazioni militari in caso di attacco nucleare.

ARPANET rete creata dal governo americano attraverso il Dipartimento della Difesa. Nata inizialmente per scopi militari, è stata successivamente abbandonata per motivi di sicurezza. Da Arpanet diventa Internet.

AS (Autonomous System): Insieme di instradatori (routers) sottoposti a una sola autorità amministrativa e utilizzanti un Interior Gateway Protocol comune per l'instradamento dei pacchetti.

Assembly: è il linguaggio di programmazione per eccellenza perché permette di programmare qualsiasi tipo di computer. Questa caratteristica deriva dal fatto che permette di dialogare con il computer praticamente in linguaggio macchina. Nel linguaggio macchina, si incontrano sequenze di 0 e 1 (codice binario) che rappresentano le istruzioni che il calcolatore deve eseguire. Nel linguaggio Assembly queste sequenze sono sostituite con etichette, che pur non risultando molto comprensibili, sono per lo meno leggibili dal programmatore.

ASCII American Standard Code for Information Interchange, questa sigla indica un modo standard per rappresentare i caratteri sui computer. Un file ASCII (detto anche file di testo) contiene solo caratteri standard.

ASP: (Active Server Page) definisce le pagine create in modo dinamico. I file di estensione .asp contengono codici scritti in Visual Basic o Java Script. Quando un browser richiede una pagina asp il server esegue i codici e restituisce una pagina HTML. In questo modo è possibile per esempio avere una pagina la cui immagine di presentazione sia diversa ad ogni nuovo caricamento.

AT il linguaggio di programmazione dei modem sviluppato originariamente da Hayes (AT è l'unica coppia di caratteri che permette al modem di interpretare univocamente il numero di bit, la parità, lo Start e lo Stop, e per questo è stato scelto come prefisso per i comandi); è la prima stringa da inviare al modem appena acceso, va usato come prefisso per i comandi, per esempio ATDT402122, chiama il numero della COMTEL.

Advanced Technology Attachment (ATA). Interfaccia per connettere al computer dischi fissi e altri supporti di memoria, come ad esempio il lettore CD ROM. Il bus ATA collega al computer solamente due periferiche, master/slave. Sulla scheda madre sono spesso presenti due controlli ATA, per consentire la presenza di altre memorie.

Attributo di un file, informazione che definisce le caratteristiche di un file, che può essere ad esempio di tipo nascosto, archivio, di sola lettura o di sistema. Cambiare l'attributo di un file, non significa modificare il contenuto del file ma inibire la capacità del computer di visualizzare o modificare quel file.

AU: un formato audioUnix .

Auto-answer: tipo di predisposizione del modem per far si' che questo risponda automaticamente alle chiamate in arrivo questo modo si imposta con un comando software o hardware.

AUTOEXEC.BAT in ambiente MS-DOS, è il file nel quale sono contenute una serie di istruzioni essenziali che vengono caricate in automatico all'accensione del PC.

Avatar: in un ambiente tridimensionale, l'"avatar" non è che la rappresentazione digitale di chi sta visitando l'ambiente.

AVI uno dei formati file più comuni per quanto riguarda le sequenze video digitali in ambiente Windows.

Avviabile: Floppy, CD, disco fisso o altro supporto di memorizzazione da cui è possibile avviare il computer, in quanto contiene l'intero software del sistema operativo che il computer deve eseguire (BOOTABLE).

 

Indice

B

Backbone: letteralmente "spina dorsale" rete fisica ad una velocità nazionale o che connette tra loro varie reti regionali.

Backdoor: modo segreto per entrare in una procedura, conosciuto di solito solo dal programmatore originale (ad esempio una password segreta).

Background: il termine significa letteralmente "sullo sfondo", si usa per indicare la modalità in cui lavora un programma quando è stato avviato ma non è attivo in quel momento: lavorano in backgroun anche diverse utility di diagnostica e sicurezza.

Backlit: schermo illuminato da una sorgente posta dietro la superficie del display.

Backspace: il tasto della tastiera, contrassegnato con una freccia orizzontale verso sinistra, che cancella l'ultimo carattere a sinistra prima del cursore.

Backup: copia di riserva dei dati del disco fisso o di uno o più file presenti nel computer. Con il termine backup si intendono le copie su CD-Rom di parte del disco rigido o file e documenti di grande importanza. Nel caso di backup complessi vengono usati dispositivi di memoria come ad esempio cartucce a nastro, capaci di contenere molti dati. Molto spesso il backup viene effettuato periodicamente grazie a comodi strumenti software che lavorano in automatico.

Banda: larghezza di (banwidth). La capacità del cavo, in fibra ottica o il doppino di rame del telefono, generalmente espressa in bits per secondo. Più grande è la larghezza, più utenti potrà sopportare e maggiori saranno le quantità di informazioni che quegli utenti riusciranno a trasmettere e ricevere (compresi i "pesanti" file audio e video).

Bandwidth: larghezza di banda. Rappresenta la differenza in Hz fra la più bassa e la più alta frequenza di un canale trasmissivo.

Banner: festone, striscione. Un banner è un’immagine pubblicitaria, di forma lunga e bassa, che compare in cima o in fondo a moltissime pagine web.

Basic: (Beginner's All-Pourpose Symbolic Instruction Code) "linguaggio generico simbolico di programmazione per principianti". Si tratta di un linguaggio di programmazione di alto livello che, nelle prime versioni, era molto semplice da usare, non permetteva però di realizzare programmi particolarmente complessi. La sua recente evoluzione in Visual Basic è invece utilizzata anche a livello professionale.

Batch: file un file speciale, caratterizzato dell'estensione BAT che contiene elenchi di comandi che vengono eseguiti in maniera sequenziale.

Baud: unità che misura la velocità di trasmissione dei simboli con un modem. Viene spesso erroneamente usato al posto di bps (bit per secondo, altra unità di misura) per definire la velovità di un modem mentre indica solamente il numero di simboli inviati sulla linea. Nei modem attuali, a ogni segnalazione corrispondono più bit e per questo bps e baud hanno perso la corrispondenza.

BBS: (Bulletin Board System) servizio in linea, accessibile attraverso un modem, che funziona come fonte di informazione centralizzata per file, programmi e messaggi.

BCC: (Blind Carbon (Courtesy) Copy) indica un messaggio di posta elettronica inviato a più persone senza che ciascuno di essi sappia chi sono gli altri destinatari. (Equivalente in italiano di CCN).

Benchmark: una procedura di test standard utilizzata per valutare le prestazioni di un qualsiasi dispositivo.

Beta: così si chiamano le versioni preliminari dei programmi. Tutti i produttori di software, prima di rilasciare la versione definitiva di un prodotto realizzano in genere alcune versioni preliminari distribuite a un numero ristretto di utenti per verificare la presenza di eventuali difetti o malfunzionamenti.

Beta-tester: chi partecipa al programma di test preliminare di un nuovo programma, prima che questo venga rilasciato commercialmente.

Binder: è questo il termine inglese corrispondente all'italiano "raccoglitore".

BinHex: uno dei sistemi di codifica utilizzati per la trasmissione di file via Internet.

BIOS: è la sigla di Basic Input Output System ed è l'insieme dei programmi di sistema che presiedono a tutte le funzionalità di base di un computer, come la comunicazione tra la CPU e il disco rigido o lettore dei floppy e la scheda video.

Bit la più piccola unità di informazione in informatica. Abbreviazione di BInary digiT. Otto bit formano un byte, 1024 byte un kilobyte (Kb), un milione di byte un megabyte (Mb) un miliardo di byte un gigabyte (Gb), 1024 gigabyte un terabyte.

BITnet: nasce nell'81 dall'iniziativa di alcuni accademici newyorkesi. "Because It's Time NETwork" sillaba, per esteso, la sigla. Fornisce posta elettronica, listserv per distribuire informazioni e possibilità di file transfer.

Bitmap: un file (solitamente grafico) nel quale a ciascun pixel a video corrisponde un dato in memoria; nei file in formato vettoriale si trova invece soltanto la descrizione matematica dell'immagine memorizzata.

Biz: Tipo di Newsgroups con argomenti commerciale in genere non permessi nella maggior parte degli altri newsgroups.

Blue tooth: standard di comunicazione che consente la trasmissione di dati (voce, immagini, etc.) tra il PC e gli accessori di interfaccia, utilizzando onde radio a corto raggio (max. 20 mt.)

BMP: (BitMaP) formato grafico standard di Windows.

Bookmark: segnalibro.

Boot: rappresenta la fase iniziale dell'avviamento di un computer, prima del caricamento del sistema operativo. Spesso include una fase di autodiagnosi del sistema.

BootSector: settore di boot, corrispondente al primo settore fisico di un disco ( cilindro 1 testina 0 settore 0). Nei dischi di sistema (bootable disk) contiene il programma di bootstra.

Bootstrap: processo di caricamento e inizializzazione del sistema operativo di un computer, di un dispositivo o di un sistema. Deriva dall'espressione inglese "to pull oneself up by one's bootstraps", ovvero: mettersi in piedi da soli, con le proprie forze e senza aiuto esterno. Nel processo di bootstrap, il sistema operativo chiama uno dopo l'altro tutti i componenti del computer finché tutto il sistema non è pronto e funzionante.Il termine viene spesso abbreviato in boot.

Bounce: alla lettera, un rimbalzo. Si dice di una e-mail che ritorna al mittente per errori nell'indirizzo del destinatario o per problemi di consegna del sistema.

BPS: (Bit Per Secondo) il numero di bit trasmessi in un secondo.

Bridge (ponte): Apparecchiatura che rende attivo il collegamento tra due reti. In termini pratici, riceve un pacchetto di dati da una rete, ne riconosce l'indirizzo fisico e lo trasferisce alla rete interessata, indipendentemente dal protocollo di trasmissione utilizzato.

Broadcast: Modalità di trasmissione che prevede l'invio di un messaggio a tutti i computer collegati in rete. I router di Internet sono in grado di bloccare il broadcast globale per impedire il collasso della rete.

Browser: programma per navigare attraverso il sistema di pagine WEB di Internet. Appartengono a questa categoria programmi quali Netscape Navigator ed Internet Explorer.

BTW: Abbreviazione di by the way ("a proposito, fra l'altro"), usata spesso nei messaggi.

Buffer: area di immagazzinamento di dati temporaneamente in attesa di essere processati. Il bauffer di una stampante o di un masterizzatore ad esempio, copia i dati del computer in attesa che i dispositivi si rendano disponibili.

Bug: un difetto di un programma sfuggito involontariamente all'attenzione dei suoi programmatori.

Bus: connessione che permette ai dati di transitare fra diverse unità funzionali di un computer, come ad esempio: schede, periferiche o altro.Si usa il termine "internal bus" per il collegamento fra i componenti interni del computer con la CPU, mentre con "expansion bus" si intende il collegamento fra le schede di espansione con la CPU.Ciascun bus ha un'ampiezza, in bit, per la trasmissione dei dati attraverso il computer, che rappresenta il numero di bit che possono essere inviati contemporaneamente da un componente all'altro. Ad esempio: un bus a 16 bit, un bus a 32 bit. Maggiore è l'ampiezza del bus, più dati vengono trasmessi a parità di tempo.

Busmastering: tecnica che permette ad una scheda d'interfaccia (es. porta parallela) di accedere direttamente al computer senza caricare ulteriormente il microprocessore.

Byte: (Binary Term) in informatica un byte corrisponde ad un carattere. Questo viene rappresentato nel computer come un insieme di otto bit (unità di misura base) e a seconda delle combinazioni di tali bit, può descrivere una qualsiasi lettera / numero / simbolo dell'alfabeto fino ad un massimo di 256 valori diversi. In telematica, invece, nella trasmissione via modem un Byte può contenere 10 bit e non 8. Questo è dovuto al fatto che ad ogni Byte trasmesso vengono agganciati due bit di controllo, per assicurare la correttezza della ricezione

 

Indice

C

C++ un linguaggio di programmazione sviluppato negli anni 70 ai Bell Laboratories, così chiamato in quanto il suo immediato predecessore era stato chiamato B.

Cache: si usa per indicare la memoria interna del processore. La cache immagazzina temporaneamente i dati e le istruzioni in modo da renderli disponibili senza doverli leggere dalla memoria RAM. Oltre a una cache di primo livello, molti processori hanno una cache di secondo livello esterna. La cache di primo livello funziona sempre alla velocità del processore, la cache di secondo livello può funzionare alla stessa velocità o può anche essere più lenta.Il termine si riferisce anche alla memoria temporanea che contiene i dati in uso da un'applicazione. La cache, quando esaurisce lo spazio disponibile in memoria, viene registrata su alcuni file temporanei sul disco rigido, per essere di nuovo caricata in memoria quando i dati che contiene sono necessari all'applicazione. Chiudendo l'applicazione, i file temporanei creati per la cache vengono cancellati dal disco fisso. Tuttavia, se l'applicazione termina erroneamente o ha un crash, può capitare che tali file rimangano presenti nel disco, quasi sempre hanno un'estensione .tmp.Nei browser indica la registrazione delle pagine Web visitate. I file di Internet e le pagine viste con un browser vengono salvati in un'apposita directory per poter usufruire delle pagine visitate anche in un secondo momento, senza che sia necessario caricare nuovamente tutti gli elementi del sito visitato. Per proteggere la privacy è opportuno svuotare la cache spesso, poiché rivela i siti e le pagine visitate con il particolare browser.

CAD: è la sigla di Computer Aided Design, progettazione assistita dal computer. Sono prodotti per il CAD tutti quei programmi software e quelle periferiche destinate ad essere utilizzate nel settore della progettazione prevalentemente architettonica, ingegneristica e meccanica.

Carrier: segnale usato dai modem per rilevare la presenza di un alto modem. Quando due modem si connettono attraverso una linea telefonica, ognuno di essi emette un segnale detto carrier. Nel preciso momento in cui i due modem ricevono il carrier della controparte, il collegamento viene stabilito ed i due modem emettono un segnale di connessione (carrier detect).

Card: col termine si intende un circuito stampato che normalmente è progettato per essere inserito in un connettore o in uno slot.

Cartella: termine standard comunemente usato in ambiente Windows, indica un contenitore in cui inserire, raccogliere e organizzare i file o altre cartelle.

CCITT (International Telegraph and Telephone Consultative Committee): Organismo che partecipa alla United National International Telecommunications Union (ITU) e che ha la responsabilità di fornire le raccomandazioni di carattere tecnico riguardo i sistemi telefonici e di trasmissione dati.

CD: abbreviazione di Carrier Detect, se la spia del modem con questa sigla si accende significa che il modem ha ricevuto e identificato il segnale del modem col quale è collegato.

CD-I: la sigla si riferisce al formato Compact Disc Interactive, un formato CD lanciato dalla Philips qualche anno fa.

CD-ROM: Compact Disc Read Only Memory, supporto digitale inciso da un raggio laser, può contenere oltre 600 Mb di dati o 74 minuti di files audio.

CDN (Circuiti Diretti Numerici): connessione che permette di accedere ad una rete 24 ore su 24.

Cebit : principale fiera europea dell'informatica che si svolge ogni anno in primavera a Hannover in Germania..

Cello: Browser grafico di www per Microsoft windows.

Cern: Laboratorio europeo di fisica nucleare in cui si è svolta la prima conferenza World Wide Web. Viene considerato il luogo di nascita della tecnologia WWW. Le ricerche sulla tecnologia WWW e la definizione dei relativi standard sono ora affidate alla Word Wide Web Organization.

CERT: Computer Emergency Response Team, organismo internazionale per la sicurezza su internet, sviluppatosi dopo l'attacco informatico su internet worm del 1988, è un punto di riferimento per i problemi di security della rete.

CGI: acronimo di Common Gateway Interface. Si tratta di un'interfaccia per la creazione di script in WWW.

Chap (Challenge Handshake Authentication Protocol): Un protocollo di autenticazione di password al momento del Login.

Chat: (significa chiacchierare) e definisce il tipo di discussione che gli utenti possono fare sulla rete di computer, le varie reti offrono aree e forum sugli argomenti più svariati.

Chip: con il termine si intende il circuito integrato costituito da una piastrina di silicio che contiene enormi quantità di circuiti e componenti elettriche miniaturizzate.

Chipset: l'insieme dei chip che gestiscono lo scambio dei dati fra il processore e le altre componenti del computer.Per poter funzionare, il computer necessita di compatibilità fra chipset e processore installato.Il numero e il tipo di chip del chipset può variare, oggi si tende a diminuirne il numero sommando le funzioni di diversi chip in un singolo chip.

Cinepack uno tra i più diffusi algoritmi di compressione e decompressione per sequenze video digitali.

Cix (Commercial internet exchange): Rete costituita dai principali fornitori di servizi commerciali su Internet, realizzata originariamente con lo scopo di incanalare il traffico commerciale al di fuori della dorsale NfsNet.

Client: programma che interpreta e visualizza i dati inviati da un altro sistema denominato server.

Clip Art immagini utilizzate per decorare ed illustrare i documenti. Il nome (che tradotto letteralmente significa "ritaglio" di "illustrazione") deriva dall'usanza di allegare questi immagini a libri e riviste, per consentire ai lettori di ritagliarle ed incollarle nei documenti. Il termine clip si usa anche per elementi audio e video.

Clock è la velocità di un processore espressa in Mhz

Cluster: il cluster è l'unità nella quale viene suddiviso un file quando viene registrato sull'hard disk del computer.Ogni singolo cluster può essere registrato in diversi settori dell'hard disk, come nel caso si operi una frammentazione.I cluster vengono gestiti dal sistema operativo tramite la tabella di allocazione dei file, anche detta FAT.Ciascun sistema operativo utilizza cluster di dimensioni diverse. La quantità di cluster che un sistema operativo può gestire è determinato dalla grandezza della FAT. Il cluster è quindi l'unità più piccola di spazio sul disco che può essere allocata in uso ai file.

Cluster perso: indica un cluster su disco che non è registrato come libero, anche se tuttavia non contiene nessun dato.

CMOS è la sigla di Complementary Metal Oxid Storage e si riferisce a un area della memoria nella quale le impostazioni del sistema relative al BIOS sono conservati in modo permanente. La memoria CMOS richiede in genere una piccola batteria dedicata. Se osservate che l'orologio interno del vostro computer non è in perfetto orario, questo potrebbe essere il primo indizio che la batteria del CMOS si sta scaricando.

Codec il termine è la contrazione di due parole "COmpression e DECompression" e indica generalmente dei driver software in grado di gestire la compressione e decompressione di un flusso di dati multimediali (audio e video).

Collo di bottiglia: limite della capacità di un sistema che può ridurre il traffico in condizioni di carico elevato.

COM abbreviazione di porta di comunicazione, interfaccia che permette al computer di collegarsi ad una periferica esterna, generalmente un mouse, un modem o una tavoletta grafica. Gli standard attuali prevedono quattro porte COM.

Comdex la più importante fiera mondiale dell'informatica personale, si svolge ogni anno in due edizioni, la più importante in autunno, in genere a Novembre a Las Vegas, la seconda in primavera.

Comp: Tipo di Newsgroups con argomenti tecnici riguardanti i computer. Esiste praticamente un'area per ogni linguaggio, hardware e sistema operativo.

Compilatore programma che converte in programmi una serie di comandi ed istruzioni scritte in linguaggi quali Pascal, C ed alcune versioni di Basic.

Compressione: operazione che riduce le dimensioni di un file per minimizzare il tempo di trasmissione. Un file compresso deve essere decompresso prima di poterlo utilizzare, parlando di modem indica un metodo di trasmissione dei file secondo gli standard v42bis o mnp5 che consiste nello stenografare i dati nel file. Serve a risparmiare tempo a parità di velocità di trasmissione.

Comunità virtuali: l'opera di culto, al proposito, è quella di Howard Rheingold. Sono costituite da gruppi di persone che condividono specifici interessi e che vogliono discuterne in rete. Reale è la gente, virtuale il luogo e il modo con il quale si incontra.

CONFIG.SYS in ambiente MS-DOS il file nel quale sono registrate alcune informazioni essenziali per il buon funzionamento del PC, relative alla configurazione della macchina e delle sue varie risorse.

Connessione dial-up: connessione realizzata tramite semplice chiamata telefonica. Il costo corrisponde a quello di una normale telefonata a voce. Tale tipo di connessione è anche indicato come RTC (Rete Telefonica
Commutata) o come connessione su linee commutate. Correzione d'errore: metodo usato da alcuni modem per scartare disturbi che si verificano sulla linea telefonica. Si uniforma a vari standard, fra cui l'MNP 2, 3 e 4 e il v42.

Controller dispositivo che controlla il trasferimento dei dati tra unità periferiche e memoria di massa (floppy disk, Hard Disk, CD-Rom, Scanner.

Cookie: col termine cookie (biscotto) si intende un tipo di file dei browser che viene creato durante una sessione di collegamento ad un sito, questo file viene registrato sull'hard disk del computer. Il cookie è un file di dati che contiene informazioni utili per il collegamento ad un particolare sito. Il browser ha di norma una limitazione nel numero dei cookie che può registrare e questa funzione deve essere abilitata dall'utente per poter accettare i cookie e spesso visitare correttamente il sito. Di solito il cookie registra informazioni, salvate nel disco rigido sotto forma di file di testo, come ad esempio: informazioni relative agli acquisti on-line, convalida di informazioni nel caso di siti web in cui è necessario registrarsi, e altro ancora. Per proteggere la privacy è bene non consentire la registrazione di cookie quando si usa un computer utilizzato da altre persone.

Costo recupero dati : per maggiori informazioni consultare il sito www.recuperodati.net.

CPS ovvero caratteri per secondo, è una delle unità di misura utilizzate per indicare la velocità di stampa delle stampanti ad aghi.

CPU è la sigla di Central Processing Unit, ovvero del processore centrale. La velocità e la funzionalità del processore sono gli elementi che più influiscono sulla velocità del computer.

Crash: improvvisa avaria, o blocco del computer dovuti a un errore grave del software del sistema operativo, o da errori di software. Un computer può avere un crash anche a causa di un cattivo o difettoso funzionamento dell'hardware. In un crash il sistema non può essere ripristinato e spesso si blocca irrimediabilmente, quindi è necessario riavviare il computer con la conseguente perdita di tutti i dati non salvati.

Crittazione: è il metodo di codifica dei dati che impedisce che estranei ne abbiano accesso senza autorizzazione. Garantisce la privacy nelle comunicazioni via rete: la tecnica più nota è quella a chiave pubblica/privata della RSA, l'applicazione che ha riscosso maggiore successo è Pretty Good Privacy di Philip Zimmerman.

Cross post: alla lettera, invio incrociato. è una spedizione multipla dello stesso messaggio, quando lo si invia simultaneamente a più conferenze o newsgroup.

Cslip: protocollo slip compresso.

CRT: ossia Cathode Ray Tube o, ancora tubo catodico, il componente base dei monitor per PC.

CVF:Call For Votes (richiesta di voti), avvia il periodo di votazione per decidere se far partire o no un nuovo Newsgroups.

Cyberpunk: è il nuovo tipo sociologico della "rivoluzione digitale", il nuovo hippy della frontiera elettronica. La paternità dell'espressione risale al giornalista-scrittore Bruce Sterling.

Cyberspace: ciberspazio. Il conio è dello scrittore William Gibson, nel suo romanzo del 1984, Neuromancer: colpito da alcuni bambini che fissavano un videogioco su uno schermo e "chiaramente credevano nello spazio che il gioco proiettava. Essi sviluppano la credenza che ci sia una sorta di spazio reale oltre lo schermo, un posto che non si può vedere ma si sa che esiste". è la scena dentro la quale si svolge la vita elettronica, la quinta fissa dell'universo on-line.

 

Indice

 


Siamo specializzati nel recuperare dati da hard disk: Compaq - Fujitsu - Hewlett Packard
Hitachi - Ibm - Maxtor - Nec - Quantum - Samsung - Seagate - Toshiba - Western Digital

Oggi è Sabato 27 Maggio 2017 e sono le ore 6 e 09 minuti
Versione PDF