glossario    

home page
recupero dati
riparazione file
procedura
costi e tempi
contatti
modulo richiesta
clienti
download
info tecniche
links
glossario

Glossario dei principali termini utilizzati in elettronica ed informatica

 

| A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M |
|
N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Z |

Questa pagina contiene le voci da D a F

D

Daemon: Un programma Unix inoffensivo e servizievole che normalmente lavora in silenzio lontano dalla vista degli utenti del sistema. Su Internet la maggior probabilità di incontrarne uno è quando un E-mail ritorna per impossibilità di recapito. Un mailer daemon nella risposta generalmente tenta di spiegare perché l' E-mail non è andato a buon fine.

Database è un programma adatto alla gestione efficiente e non ridondante (cioè senza duplicazione di informazioni) dei dati. I prodotti di questo genere sono: FileMaker della Claris dBase della Ashton Tate e Access della Microsoft.

DBF è l'estensione che indica un documento archivio generato o compatibile con il dBase della Ashton Tate.

DBMS è la sigla di DataBase Managment System ed è praticamente un termine usato come sinonimo di DataBase.

DDE è la sigla di Dynamic Data Exchange, una modalità dinamica di scambio di dati fra applicazioni diverse, attive contemporaneamente. E' stato introdotto con Windows 3.0.

DDN (Defense Data Network): Rete di trasmissione dati globale che serve lo US Department of Defense, formata da MILNET, da altre porzioni di Internet, e di reti segrete che non fanno parte di Internet. DDN collega le installazioni militari ed è gestita dalla Defense Information Systems Agency (DISA). Vedi anche: DISA.

DDN NIC (The Defense Data Network Network Information Center): Centro informativo sulle reti situato presso la Network Solutions, Inc., e finanziato dalla DISA. Fornisce i servizi informativi alla comunità DDN. E' anche un deposito di primaria importanza di RFC ed è delegata alle attività di registrazione per quanto riguarda le reti militari.

Dealer termine utilizzato per indicare la parola italiana "rivenditore".

Debugging attività svolta dai programmatori che consiste nell'individuazione degli errori (chiamati in gergo "bug") del programma e nella loro risoluzione; si tratta di un attività abbastanza impegnativa e complessa, per la quale esistono sul mercato molti prodotti di supporto ai programmatori.

Default valore o insieme di valori assunto automaticamente da un computer o da un programma, modificabile dall'utente. Si parla, per esempio di "stampante di default" per indicare la periferica e il corrispondente driver di stampa normalmente utilizzato dal PC.

Default route: Voce di una tabella di instradamento (routing table) utilizzata per indirizzare i pacchetti indirizzati alle reti non elencate esplicitamente nella tabella di istradamento.

Deframmentare operazione effettuabile con un programma di utilità dischi che consiste nel riunire in un unico blocco contiguo su disco, le informazioni contenute nei vari file, l'esecuzione periodica di questa funzione, porta a delle maggiori performance del disco rigido.

Desktop si usa questo termine in ambito hardware per identificare i personal computer da tavolo (e per estensione tutti i sistemi non portatili, quindi anche tower e mini-tower); in ambito software è lo sfondo di Windows 95 e successivi e indica la scrivania virtuale su cui posare gli oggetti durante il lavoro.

DHCP: Dynamic Host Configuration Protocol, servizio di configurazione che permette ad una macchina di ottenere il suo indirizzo IP per via remota.

Diagramma di flusso utilizzato quasi esclusivamente dai programmatori è un disegno che rappresenta il flusso logico che seguirà un programma durante l'esecuzione. Per la sua realizzazione vengono utilizzate figure con oggetti che hanno significati ben precisi. Esistono in commercio appositi software per tracciare diagrammi di questo genere.

Dial-Up è un canale di comunicazione tracciato attraverso una normale linea telefonica. Non disponendo di una linea dedicata, la comunicazione viene effettuata alle tariffe telefoniche convenzionali.

Digitalizzare significa trasformare un certo tipo di informazione in un formato elaborabile da un PC: si possono digitalizzare immagini, testi, sequenze audio e video. Un operazione di questo genere richiede una periferica appropriata.

DIMM è la sigla che sta per Dual Input Memory Module, il nuovo standard in tema di moduli di memoria ram. I moduli DIMM stanno lentamente ma inesorabilmente soppiantando gli ormai superati moduli SIMM. I due tipi di memoria si distinguono innanzitutto per il numero di piedini: 168 nei DIMM e 72 nei SIMM.

Dip Switch (microinterruttori) insiemi di piccoli interruttori con funzionalità on/off che generalmente regolano le impostazioni hardware delle schede e delle vecchie stampanti.

Directory cartella o contenitore di file anch'esso presente all'interno di un disco. Una directory può a sua volta contenere altre directory dette sub-directory o sotto-directory.

DISA (Defense Information Systems Agency): Precedentemente chiamata DCA, è l'ente governativo responsabile dell'installazione della porzione Defense Data Network (DDN) di Internet, compresi i nodi e le linee MILNET. Attualmente, DISA amministra la rete DDN e supporta i servizi di assistenza agli utenti del DDN NIC.

Disco ottico sistema di immagazzinamento dei dati che utilizza un raggio laser per leggere e scrivere le informazioni.

Disco RAM in computer dotato di notevoli quantità di memoria è possibile utilizzare parte di essa per emulare un disco rigido con delle prestazioni elevatissime, il tempo di accesso alla RAM infatti è notevolmente inferiore di quello dell'hard disk; va ricordato però che trattandosi sempre di memoria RAM i dati vanno poi salvati in una memoria permanente.

Dithering tecnica utilizzata nella gestione delle immagini (a video e in stampa), che consiste nella sostituzione delle aree con tono continuo in pattern di punti che nell'insieme generano un effetto equivalente. Le stampanti laser ad esempio creano le sfumature dei grigi con il dithering (o retinatura) poiché possono creare unicamente pixel bianchi o neri.

DLL la sigla significa Dynamic Link Library; è un metodo di memorizzazione delle informazioni di programmi o dati, che fa in modo che questi siano disponibili non appena un programma ne fa richiesta. Generalmente in Windows le DLL contengono funzioni richiamabili da più programmi contemporaneamente.

DMA è la sigla che sta per Direct Memory Access. E' un metodo utilizzato da alcuni dispositivi o circuiti di accedere alla memoria direttamente senza dover richiedere l'intervento del processore, velocizzando quindi il proprio lavoro.

DMI la sigla significa Desktop Management Interface e identifica un insieme di specifiche standard che consentono di eseguire il monitoraggio in modalità remota di una qualsiasi postazione di lavoro.

DNS: ciascuno degli host che formano Internet è contrassegnato in modo univoco da un numero, che va utilizzato per collegarsi ad esso. Per evitare agli utenti ti di dovere utilizzare questi numeri, sostituendoli con nomi più facili da ricordare e più significativi, esiste un database (il DNS, appunto) nel quale a ciascuno dei nomi è associato il numero che gli corrisponde. Quando l'utente indica un indirizzo al proprio browser, per esempio www.simtel.com, il sistema 'interroga' dunque il DNS per conoscere il numero dell'host al quale deve collegarsi, quindi effettua la connessione.

Docking Station è un accessorio tipico dei computer portatili al quale questi possono essere agganciati in modo da aver a disposizione alloggiamenti liberi per dispositivi di memoria di massa e slot di espansione per schede di interfaccia.

Dominio è il nome o l'indirizzo internet che identifica il sito di una certa società o di una persona. L'estensione (cioè le lettere dopo il punto finale, in questo caso .it) forniscono ulteriori informazioni relative al sito: per esempio la nazione in cui si trova ("it" per l'Italia "fr" per la Francia "nl" per i paesi bassi ecc.). Il nome di un dominio è unico su tutta la rete internet. In Italia per registrare un nuovo nome di dominio è necessario rivolgersi a un apposito ente, il GARR (Gruppo Armonizzazione Reti della Ricerca).

DOS: (Disk Operating System). Software, generalmente sprovvisto di interfaccia grafica, che consente l'utilizzo del computer. Con il termine si intende spesso il sistema operativo di Microsoft, MS-DOS, il software DOS più diffuso.Il DOS è formato da tre elementi: il BIOS, che si avvia all'accensione del computer, effettua il test di tutte le componenti del computer e fornisce gli strumenti di collegamento tra le stesse; il kernel, ovvero l'insieme delle istruzioni del sistema operativo che intervengono su ogni attività del computer; la shell, ovvero l'interfaccia utente, che consente all'utente di impartire ordini di funzionamento al computer.

Download operazione generalmente legata al mondo On-Line che consiste nel prelevare un file da un BBS o un sito WEB e trasferirlo sul proprio computer.

Downsizing processo strategico aziendale che mira ad uno snellimento della gestione dei dati decentrando le informazioni su computer piccoli, riducendo nel contempo i costi del sistema informatico.

Drive è un unità di memoria su vari supporti. La parola Drive può essere utilizzata per indicare il lettore di dischetti, il disco rigido, o l'unità di lettura dei CD-Rom.

Dot address (dotted address notation): Notazione comune degli indirizzi IP, nella forma A.B.C.D; dove ciascuna lettera rappresenta, in decimale, un byte di un indirizzo IP di quattro byte.

Dot Pitch è la distanza orizzontale fra due fosfori contigui, dello stesso colore, sullo schermo di un monitor. La risoluzione e la definizione di un immagine a video sarà tanto migliore quanto inferiore è questo valore (espresso in millimetri). I monitor attualmente in commercio offrono un dot pitch compreso tra 0,39mm e 0,25mm.

Down: Quando un sito con accesso pubblico ha dei problemi tecnici e non può essere raggiunto, si dice che per la rete è down (a terra).

Download: è lo scaricamento di un file dal computer remoto al proprio (contrario di upload, l'operazione con la quale si "mette in orbita" un file del proprio disco fisso).

DPI sigla "dots per inch" (ovvero punti per pollice) che un dispositivo (in genere una stampante o uno scanner) è in grado di gestire. Maggiore è il valore è maggiore sarà la qualità dell'immagine trattata.

DPMS è la sigla (Data Power Management Signaling) che identifica i monitor in grado di ridurre automaticamente i consumi di energia oscurando lo schermo quando il sistema rimane inattivo per un certo periodo.

DRAM è la sigla che sta per Dynamic Random Access Memory; è un tipo di memoria RAM che immagazzina i dati solo per brevi periodi; ha il grosso vantaggio di essere economica.

Driver: si intende un particolare software utilizzato dal sistema operativo per gestire un dispositivo hardware o una periferica. Tutte le periferiche devono essere corredate da specifici driver di installazione per essere riconosciute dal computer.Il driver è un file accessorio al sistema operativo che consente la comunicazione fra il computer ed una specifica periferica. I principali driver principali sono di norma compresi nei sistemi operativi evoluti.Il driver agisce come intermediario fra il sistema ed il dispositivo o componente che ha dei comandi particolari conosciuti solo dal driver. Il sistema operativo detta comandi generici, il driver traduce questi comandi generici e li trasforma nei comandi specifici che il dispositivo necessita. Con un driver non corretto, alcuni dei comandi non possono essere interpretati o non vengono eseguiti in modo corretto.

DTP la sigla identifica la parola DeskTop Publishing. Con il continuo aumento della potenza dei personal computer da tavolo, i sistemi di impaginazione elettronica hanno trovato ampio giovamento con l'utilizzo dei PC. Impaginare oggi è un processo che non richiede più costose apparecchiature ma solo un PC con il software adeguato.

Duplex termine usato per indicare vari tipi di comunicazione. Nella comunicazione full-duplex il segnale viaggia contemporaneamente in entrambi i sensi, mentre in quella half-duplex, può viaggiare in un solo senso alla volta.

DVD significa Digital Versatile Disc ed è il formato destinato a rimpiazzare il CD-Rom. L'aspetto del DVD è molto simile a quello dei normali CD, mentre la sua capacità deriva dall'utilizzo di strati da a 4, che contengono fino a 4,7Gb ciascuno. I lettori DVD sono compatibili con tutti i formati CD ma non viceversa.

DVI significa Digital Video Interactive ed è un insieme di specifiche per la fusione contemporanea di fonti di tipo differente: audio, video, dati consentendo la realizzazione di sistemi multimediali.

Dynamic Adaptive Routing: Reinstradamento automatico del traffico in base alla rilevazione e all'analisi della situazione corrente delle rete. NOTA: non comprende i casi di decisioni di reinstradamento presi per informazioni predefinite.

 

Indice

E

Echo: ripetizione automatica dei caratteri in una schermata di un programma di comunicazioni, distribuzione a largo raggio di un'area messaggi di bbs. Se accanto al nome dell'area compare la scritta echo significa che qualsiasi messaggio scritto qui verrà distribuito su varie bbs collegate.

EGA: significa Enhanced Graphic Adapter ed è il sistema grafico di visualizzazione dei PC che ha segnatola svolta dopo l'introduzione della scheda CGA permettendo la visualizzazione di 640x350 pixel sullo schermo con 16 colori. Attualmente la EGA è stata superata dalla VGA (640x480) dalla SuperVGA(800x600) e dalla XGA(1024x768).

EGP: (Exterior Gateway Protocol): Protocollo che distribuisce le informazioni di instradamento ai routers che collegano i sistemi autonomi. Il termine "gateway" ha un valore storico ed è superato, dato che attualmente si preferisce "router" (instradatore). Esiste anche un protocollo di instradamento chiamato EGP definito nello STD 18, RFC 904.

ECP/EPP: queste sigle identificano le parole Extended Capabilities Port / Enhanced Parallel Port e indicano particolari modalità di funzionamento delle moderne porte parallele presenti sui PC in grado di comunicare con le stampanti in maniera bidirezionale e sfruttando il DMA.

EEPROM: è la sigla che sta per Electrically Erasable Programmable Read Only Memory, cioè una memoria di tipo semipermanente e non volatile. I dati contenuti in una EEPROM possono essere cancellati e reinseriti elettronicamente. Un’evoluzione delle EEPROM sono le Flash, utilizzate nei PC e in alcune periferiche per l'aggiornamento del BIOS e del FIRMWARE con appositi software.

EIDE: è la sigla che sta per Enhanced IDE (Integrated Device Electronics), altrimenti noto come Fast ATA è un estensione del sistema IDE Standard per la gestione di periferiche da parte di un PC. Un controller EIDE supporta dischi rigidi fino ad 8 Gb e consente la connessione massima di 4 periferiche. La velocità dell'EIDE arriva fino a 11-16 Mb al secondo.

EISA: è la sigla che sta per Extended Industry Standard Architecture. Quest'architettura, ormai abbandonata in favore del PCI, era nata originariamente per migliorare le prestazioni del BUS ISA a 16 bit sui PC di alto livello, come per esempio i server.

EFFETTI 3D:

ALPHA BLENDING: Questo effetto consente di visualizzare anche oggetti parzialmente trasparenti (come la pioggia e l'acqua di un fiume). Per ottenere questo effetto, si aggiunge un quarto valore che caratterizza ogni singolo pixel, il cosiddetto "canale alpha". Oltre a gestire quindi i tre colori standard RGB (Red, green blue), il programma gestisce altri 4 bit che possono rappresentare 16 diversi tipi di trasparenza.

COLOR KEY: Questa funzione è molto utile quando si devono rappresentare alberi e staccionate, rendendo totalmente trasparenti, alcuni punti della texture, in maniera tale da non dover ogni volta rielaborare complessi poligoni, ma richiamando semplicissime primitive che grazie al colore trasparente di cui sono in parte composte, permettono di visualizzare perfettamente lo stondo del frame.

CORREZIONE PROSPETTICA: Questo effetto, migliora la visualizzazione delle immagini (in particolar modo le scritte) che si estendono dal primo piano allo sfondo del frame, rendendo uniforme la scalatura prospettica.

DITHERING: Questo effetto consente di rendere più dense le varie gradazioni di coloriture. In tale modo, i colori risulteranno più sfumati e non si avranno più cambiamenti bruschi di colore per uno stesso oggetto illuminato diversamente.

FILTRO BILINEARE: Si tratta di un filtro diffusore, il suo utilizzo è importante quando si tenta di ingrandire molto una texture, per ottenere questo risultato il programma copia dei punti già esistenti, creando cosi una sequenza di blocchi uguali, facilmente distinguibili soprattutto nei punti di giunzione. Grazie a questo filtro, i bordi adiacenti vengono sfumati grazie a calcoli matematici.

FOGGING: Questo effetto (nebbia) rientra negli effetti atmosferici e aumenta la profondità di una scena 3D: spesso la visuale è impedita dalla nebbia o dall'umidità. Questo effetto, oscura totalmente o parzialmente lo sfondo e sfuma gli oggetti che si estendono dal primo piano verso lo sfondo.

GOURAUD SHADING: Questo sistema, elimina l'aspetto spigoloso degli oggetti, facendo in modo che l'immagine risulti più realistica, questo effetto è particolarmente usato nella rappresentazione dei volti dei personaggi.

LENS FLARING: Questo effetto rende più realistica la visualizzazione di immagini attraverso una lente, un obiettivo o un paio di occhiali, creando riflessi chiaramente visibili in determinate angolazioni di luce.

MAPPATURA AMBIENTALE: Questo effetto simula le superfici riflettenti. Ad esempio sul lunotto posteriore o sugli specchietti di un auto, verranno riflesse le nuvole, il sole, l'ambiente circostante o le luci di una galleria, il tutto tenendo ben presente l'attuale velocità di spostamento del mezzo.

MIP MAPPING: Grazie a questo effetto, le texture applicate in un frame, vengono ridimensionate in maniera tale da utilizzare mappature grandi in primo e più piccole via via che si allontanano.

OMBRE: Questa funzione calcola le ombre degli oggetti e fa parte della famiglia degli effetti luce. Oltre ad un evidente fattore estetico, può risultare molto utile nei simulatori di volo in cui, in caso di volo radente, ci permetterebbe di stabilire la distanza dal suolo o l'avvicinamento di un altro velivolo.

TEXTURE MAPPING: Con questo effetto si possono trasformare superfici incolore in oggetti realistici. Anziché creare oggetti complessi in ogni singolo particolare, risulta più semplice e meno dispendioso in termini di risorse, disegnare una banale figura geometrica a cui si applica una texture.

 

E-Mail: o electonic-mail è un sistema che consente di comunicare e scambiarsi messaggi e documenti in maniera pressoché istantanea fra computer collegati in rete locale o in qualsiasi altra parte del mondo. La posta elettronica è uno dei principali motivi di successo di Internet.

Emulazione: caratteristica di un programma che permette ad un computer di comportarsi come se fosse un altro, emulandone in tutto e per tutto le funzionalità. Si parla di emulazione anche nel settore delle stampanti quando una periferica è in grado di supportare (emulare) il linguaggio nativo di un altra.

EMS: è una particolare specifica (Expanded Memory Speciication] che suddivide la memoria superiore a 1 MB in piccoli banchi utilizzabili dal sistema operativo MS-WS. Tale memoria è indispensabile per alcuni videogiochi. Con i sistemi operativi moderni come Windows 95 e OS/2 questa memoria è diventata superflua.

EPROM: è la sigla che sta per Erasable Programmable Read-Only Memory, cioè una memoria di tipo semipermanente e non volatile. I dati contenuti in una Eprom possono essere cancellati mediante esposizione alla luce ultravioletta, e reinseriti con un dispositivo apposito detto programmatore di eprom. La programmazione in una Eprom è comunque un'operazione effettuabile da tecnici e non dall'utente finale.

EPS: significa Encapsulated PostScript ed identifica un'immagine grafica salvata usando il linguaggio Postscript. Un file EPS contiene immagini ad alta risoluzione ed effetti speciali che devono essere stampati con una stampante compatibile Postscript, generalmente una stampante laser. Il sistema è usato in ambienti professionali dove l'eccellente qualità grafica è la base di tutto il lavoro.

Errore di protezione generale tecnicamente noto come GPF (General Protection Failure) è un errore causato da Wlndows 3.x quando un applicativo tenta di eseguire un'operazione non autorizzata, generalmente l'utilizzo di memoria già utilizzata da un altro programma o dal sistema operativo stesso.

Esadecimale sistema numerico basato sulla potenza di 16. Usa i numeri da O a 9 e le lettere da A a F per ciascuna cifra. I programmatori lo usano di preferenza rispetto al sistema binario [il linguaggio nativo dei computer), in quanto più pratico.

Escape tasto "Esc" posizionato nell'angolo superiore sinistro di ogni tastiera. Nei programmi può assumere diversi significati, ma generalmente viene usato per annullare un comando appena immesso o per tornare al livello precedente di un menu.

Ethernet tipo di rete locale (e per estensione tipo di scheda) per la trasmissione dei dati fra computer e fra periferiche sviluppata da Xerox, Intel e Digital, che richiede un collegamento mediante cavo coassiale o doppino non schermato.

EXE estensione di file nata con MS-Doc che identifica i file di programma che possono essere mandati in memoria. Per eseguire un programma con estensione EXE in MS-Dos è sufficiente digitare il nome del file (i caratteri prima dell'estensione).

 

Indice

F

Facility: software realizzato per semplificare l'uso di procedure di tipo ripetitivo.

Failure: guasto, avaria, malfunzionamento.

FAQ: Frequently Asked Questions, domande chieste frequentemente. Sono, statisticamente, gli interrogativi di chiunque si avvicina per la prima volta alla rete o a un altro nuovo argomento di cui si parli on-line. E’ molto consigliabile leggersi queste liste di risposte per farsi un'infarinatura di base della materia: poi si potrà prendere il largo in una navigazione più consapevole.

FAT (File Allocation Table). Metodo utilizzato per l'archiviazione dei file, che si può identificare con il file system. Si usa come sinonimo del termine Tabella di Allocazione dei file. La FAT collega insieme tutti i cluster che appartengono allo stesso file, qualsiasi sia la loro posizione sul disco. La FAT è un file molto importante di cui è bene fare spesso delle copie di sicurezza.

FAT16 - FAT32 La FAT32 è un tipo più recente di tabella allocazione file progettata per gestire dischi rigidi di grandi dimensioni. La FAT16, più vecchia, può supportare solo partizioni con una grandezza fino a due GB. La FAT32 può gestire partizioni di migliaia di GB, fino a due Tb.

Fault tollerant: caratteristica di un sistema informatico in grado di funzionare continuamente, e proseguire l'elaborazione anche in caso di guasti, memorizzando, se necessario i dati su dischi periferici o secondari. Un server all'interno di una rete o un computer che regola i processi produttivi di un'azienda deve essere fault tollerant.

Fdisk: utility per MS-DOS che consente di creare partizioni che il DOS può riconoscere come unita disco. Fdisk può trasformare un intero disco fisso in un'unica partizione oppure dividere il disco in tante partizioni separate.

Feedback: retroazione, effetto retroattivo di un messaggio su chi lo ha prodotto, effetto di un evento su chi lo ha generato. Nell’ambito dei programmi informatici, il feedback è utilizzato dalle reti neurali artificiali che aggiustano i loro paramentri per adattarli sempre più al risultato che si vuole ottenere.

FidoNet: rete internazionale di bbs amatoriali che consente agli utenti abilitati di scambiarsi i messaggi chiamando sempre la bbs affiliata più vicina anche se il destinatario del messaggio è lontanissimo. Il messaggio rimbalza da una bbs ad un'altra fino a raggiungere il destinatario.

FIFO è la sigla che sta per First In-First Out, termine inglese usato dai programmatori per descrivere una struttura di dati in coda dove il primo dato immagazzinato è anche il primo ad essere letto o estratto. Si contrappone a una struttura LIFO (Last In-First Out) in cui è l'ultimo dato a essere elaborato per primo.

File può essere genericamente definito come insieme omogeneo di dati registrato in maniera permanente su disco fisso o su dischetto come documento. Un file è dunque un documento di un word processor, un disegno realizzato con un programma di grafica, una tabella realizzata con un foglio elettronico. In ambiente pc un file è identificato da un nome (in MS-DOS di 8 caratteri al massimo) e da un'estensione di 3 caratteri). Generalmente per aprire e modificare un file è necessario possedere l'applicazione che l'ha generato. L'estensione del file fornisce in genere indicazioni sul programma usato per crearlo per esempio, DOC per i file di Word e XLS per quelli di Excel).

File batch insieme di comandi MS-DOS, scritti con un'opportuna sintassi, che vengono eseguiti generalmente in sequenza. Servono per automatizzare una serie di compiti ripetitivi che vengono eseguiti con regolarità.

File grafici sono i file che contengono le immagini. Ne esistono di diversi tipi, ed i loro nomi generalmente terminano con l'estensione .bmp, .tiff, .jpg, .oif ecc.

File indice è normalmente un file separato che contiene informazioni circa la disposizione fisica dei dati all'interno di un database. Serve per sveltire le operazioni di ricerca, che il programma effettua sull'indice invece che sull'intero archivio.

File server particolare computer inserito in una rete che viene usato prevalentemente allo scopo di immagazzinare e rendere successivamente disponibili i dati a un gruppo di utenti.

File System in un sistema operativo indica la struttura organizzativa che regola il funzionamento dei nomi di file, la loro memorizzazione ed il loro recupero. Un file system è costituito da file, directory e da informazioni necessarie alla loro localizzazione. Ogni sistema operativo per computer ha un file system proprietario per cui è assai probabile che dischetti adatti a un sistema operativo siano illeggibili da altri.

Filtro sistema, programma o utility che limita o cambia le informazioni in arrivo da una sorgente di dati. In un database un filtro serve ad esempio per estrarre solo determinati dati da una grossa massa di informazioni per esempio, tutti gli abbonati a una rivista di una determinata città o regione].

Finder è l'interfaccia grafica standard dei computer Macintosh, che consente all'utente di lavorare utilizzando la metafora della scrivania. A partire dal Finder è possibile copiare file, cancellare documenti ed eseguire applicazioni.

Finestra è il tramite con cui il sistema operativo Windows che significa appunto in italiano Finestre) visualizza le informazioni (di qualunque tipo esse siano) all'utente. Ci sono, infatti, finestre che contengono applicazioni, comandi o documenti.

Finestra attiva nei sistemi operativi con interfaccia utente grafica è la finestra in primo piano, quella che attualmente riceve i comandi dal mouse o dalla tastiera. Nel caso lo schermo visualizzi più finestre, quella attiva è generalmente riconoscibile per i colori più brillanti che la contraddistinguono.

Finestra di dialogo è una particolare finestra usata generalmente per scegliere delle opzioni o impostare dei parametri nel programma per eseguire una determinata funzione o procedura.

Finestra di messaggio è la finestra che appare sullo schermo quando il programma in uso deve comunicare un messaggio all'utente, segnalare un errore o chiedere conferma all'utente circa un'operazione.

Finger: lo strumento che vi permette di saperne qualcosa di più sulle generalità di un utente di cui conosciate soltanto l'indirizzo di posta elettronica.

Firewall: meccanismo HW e/o SW che permette di impostare restrizioni all'accesso ad uno o più computer collegati in rete.

FireWire: (cavo di fuoco) standard per la trasmissione veloce dei dati tra dispositivi elettronici (vedi anche IEEE1394).

Firmware: software registrato in una memoria particolare che comprende le istruzioni basilari per l'uso corretto del computer. Ad esempio il BIOS che viene eseguito all'avvio e le istruzioni che vengono eseguite per comunicare con le periferiche installate.Per installare schede o periferiche particolari, è necessaria la modifica del firmware. In questo caso il produttore deve fornire un programma che possa effettuare la modifica.

Flag: termine usato dai programmatori come indicatore di stato all'interno di un programma. Usando i valori boleani di vero/falso, un flag può essere usato ad esempio per controllare se l'utente ha già inserito un dato o se il programma è ancora in stato di attesa.

Flash: tipo di memoria non volatile che può essere cancellata. Grazie alle sue caratteristiche viene spesso utilizzata come espansione di memoria di massa (disco fisso) per i computer portatili attraverso uno slot PC Card.

Fliekering fastidioso fenomeno che consiste nel vedere l'immagine che "sfarfalla"; ciò è dovuto ha una bassa velocità di rinfresco del monitor. La capacita di rinfrescare il video velocemente è un elemento determinante nello stabilire la qualità e il prezzo di un monitor e della scheda grafica che lo pilota.

Flight simulator e un popolare gioco di simulazione di volo per computer che grazie alla sua grafica realistica e all'impegno che richiede è diventato uno dei più diffusi videogame che entusiasma adulti e ragazzi.

Floppy disk vedi "dischetto".

Flow chart vedi "Diagramma di flusso".

Foglio elettronico programma per computer dalle innumerevoli potenzialità. Noto anche con il termine inglese spreadsheet, questo programma consente la creazione di tabelle, l'uso di formule complicate a piacere, la costruzione di modelli di simulazione, la creazione di grafici e la creazione, l'ordinamento e la manutenzione di elenchi.

Font è il termine inglese che si usa per identificare un certo tipo di carattere: per esempio Arial, Bodoni, Courier o Times.

Font scalabile è un tipo di carattere che può essere ingrandito o ridotto a piacere a video e in stampa. Le dimensioni dei caratteri si indicano in genere in punti per esempio, il carattere usato in questo testo è della dimensione di 10 punti. I font scalabili più diffusi sono quelli True Type e quelli Adobe Type (basati su tecnologia Postscript).

Foreground è un termine utilizzato in ambienti dove è possibile la multiprogrammazione in multitasking ossia l'esecuzione contemporanea di più processi applicativi. Durante l'esecuzione, ogni processo è caratterizzato da una priorità ossia un indicatore che stabilisce quante risorse tale processo deve avere in più o in meno rispetto agli altri. Un processo in foreground e quello che ha la priorità più alta di tutti ed e quello generalmente che interagisce con l'utente ed è quindi in primo piano anche dal punto di vista visivo. I processi secondari, si dice allora, che girano in background. In grafica indica quello che sta sopra uno sfondo.

Formattazione: indica l'inizializzazione di un supporto di memorizzazione già utilizzato o nuovo, per consentire la registrazione dei dati. Nel caso di un supporto già usato, la formattazione cancella tutti i dati contenuti. Nel caso di un disco rigido nuovo, prima della formattazione è necessario creare almeno una partizione. La formattazione suddivide il disco in tracce, a loro volta frazionate in settori. Ogni traccia e ogni settore contiene una determinata quantità di dati a seconda del tipo di file system scelto per la formattazione.

Fortran si tratta di uno dei primi linguaggi di programmazione per computer. Le sue caratteristiche fortemente orientate al calcolo lo hanno presto reso uno standard in ambito universitario e scientifico. Oggi, grazie ai nuovi strumenti di programmazione visuale è divenuto obsoleto.

Frammentazione immagazzinamento di dati in maniera non contigua in un hard disk (o in dischetto). Ogni volta che si salva un file, questo viene posto sull'hard disk come un'unica striscia di dati, in modo da rileggerli rapidamente. Con l'uso, capita che non ci sia più spazio sufficiente sull'hard disk per salvare un file in una unica parte, per cui il pc è costretto a spezzettarlo per inserirlo negli spazi rimasti liberi, con un aumento del tempo necessario per rileggere i dati.

Frattali sono forme geometriche, generate matematicamente, contenenti una quantità infinita di dettagli. Vengono usate per generare superfici o paesaggi reali (come nei simulatori) oppure nella computer art. Essendo generate matematicamente, la loro qualità non varia con il variare delle dimensioni, ed un particolare ingrandito avrà gli stessi dettagli dell'originale.

Freeware software protetto da copyright la cui copia e distribuzione sono libere e gratuite.

Front-End con tale termine si indica generalmente un programma o un database che risiede a livello locale, cioè sul pc dell'utente, ma che recupera ed elabora dati che sono memorizzati su server o computer host, come per esempio DB2, AS/400, Unix e altri ancora.

FTP sta a significare File Transfer Protocol; nel TCP/IP è un protocollo applicativo per trasferire file da un sistema ad un altro. Oggi è un protocollo tornato di moda grazie a Internet. E infatti possibile collegarsi a computer remoti (talvolta ricorrendo all'uso di password) per prelevare o inviare file di ogni genere.

Full-duplex vedi "duplex".

Full-TEXT SEARCH il termine indica quei sistemi di ricerca in grado di individuare una o più parole all'interno dell'intera base testuale di un documento.

Funzioni formule preconfezionate e pronte all'uso presenti nei fogli elettronici (ma anche nei più recenti word processor) per permettere calcoli, analisi statistiche e simulazioni.

Fuori linea è la traduzione dell'inglese off-line; indica che un dispositivo o una connessione a un pc o una stampante non è temporaneamente disponibile. Una stampante che ha terminato la carta va automaticamente in uno stato off-line. Il termine opposto è in linea" o on-line.

Fuzzy logic è una forma di logica usata prevalentemente in tecniche di intelligenza artificiale nella quale alcune variabili o affermazioni possono assumere diversi gradi di verità e non solo essere completamente vere o false.

 

Indice

 


Siamo specializzati nel recuperare dati da hard disk: Compaq - Fujitsu - Hewlett Packard
Hitachi - Ibm - Maxtor - Nec - Quantum - Samsung - Seagate - Toshiba - Western Digital

Oggi è Giovedì 21 Marzo 2019 e sono le ore 7 e 05 minuti
Versione PDF